Ricorso per il riconoscimento del doppio ticket restaurant/buoni pasti

Ricorso per il riconoscimento del doppio ticket restaurant/buoni pasti

Ricorso per il riconoscimento del doppio ticket restaurant/buoni pasti

Il buono pasto, chiamato anche ticket restaurant (dal nome di una nota società che emette questi titoli), è un documento di legittimazione, che può essere emesso anche in forma elettronica, che consente al titolare di ricevere un servizio sostitutivo di mensa, di importo pari al valore facciale del buono stesso.
La Corte di Cassazione con sentenza del 30-09-2014, n. 20599 ha riconosciuto ai ricorrenti (autoferrotranvieri) , addetti al turno rotativo il diritto alla fruizione di due buoni pasto, con condanna della parte datoriale al pagamento del relativo controvalore.
La Corte interpretando le norme contrattuali regolanti la concessione dei buoni pasto in questione, nel senso che, allorchè i turni di servizio impediscono di consumare i pasti nelle fasce orarie contrattualmente previste il lavoratore ha diritto al buono pasto indipendentemente dalla distanza dell’abitazione dal luogo di lavoro, mentre, allorchè l’inizio del turno interviene nel mezzo della fascia, deve farsi riferimento alla presunzione, contrattualmente prevista e ricorrente nei casi all’esame, di una distanza tra posto di lavoro e dimora del lavoratore superiore a 20 chilometri. Pertanto, è da riconoscere il diritto al doppio pasto aziendale a coloro i quali, per il turno lavorativo espletato, si trovino nell’impossibilità di assumerlo presso la propria dimora; di tal che non si comprenderebbe per quale ragione tale diritto dovrebbe venire conculcato laddove la suddetta impossibilità di mangiare a casa propria si verifichi tanto a pranzo quanto a cena.

per info: 3519500135
mail: studio.sposito@virgilio.it

2021-02-11T14:59:28+02:00
WhatsApp Chatta su whatsapp